Classico Nord

1classico nord

Questo itinerario si propone come un primo sguardo sulle magiche acque sudanesi, comprendendo i siti classici più celebri di questo mare. Barriere coralline ricche di flora e fauna impossibili da trovare altrove, coralli di straordinaria bellezza e impressionante varietà di pesci pelagici sono gli imperativi di questo mare.
Il primo sito della crociera è Shaab Rumi. Situato a 25 miglia da Port Sudan, è un reef caratterizzato da una laguna circolare accessibile attraverso uno stretto canale, che offre un sicuro ormeggio per la notte. Famoso per essere stato scelto dal grande oceanografo francese Jacques Cousteau per la costruzione del suo villaggio sottomarino, Precontinent II, dove nel 1963, condusse degli esperimenti sul soggiorno prolungato di subacquei nel mondo sommerso.
Oggi le sue strutture appaiono ricoperte da coralli ed alcionari: la “casa”sottomarina, la cui forma è ispirata allo scheletro di un riccio e munita di oblò, è la più grande costruzione abbandonata a fine spedizione. Il capanno degli attrezzi, il recinto per i pesci e più in profondità, i resti di una gabbia antisqualo, assicurano un’immersione leggendaria.
La punta sud di Shaab Rumi è sicuramente l’immersione più emozionante che si possa fare nel Mar Rosso, la piattaforma corallina precipita verso il blu più profondo rendendoci spettatori del continuo passaggio di pesce pelagico: barracuda, carangidi, squali grigi, pinna bianca e branchi di squali martello, che in questa zona contano anche 30 esemplari.
La barca prosegue in direzione nord, toccando il punto più settentrionale di questo itinerario, Shaab Suedi. Su questo incantevole reef giacciono i resti del cargo da trasporto, il “Blue Bell”, affondato nel 1977 con il suo carico di automobili Toyota.
Un altro sito è Sanganeb, un reef in mare aperto segnalato da un faro abitato da guardiani che invitano con piacere i turisti ad affrontare i suoi 55m di altezza, per godere dello splendido panorama. Il turchese della barriera si scontra con il blu del mare aperto, creando quello spettacolare contrasto cromatico che solo in queste acque la natura ci può regalare.
I suoi fondali, caratterizzati da pareti che precipitano verticali verso smisurate profondità, sono un concentrato di vita marina: gorgonie, spugne, corallo nero, pesci pappagallo, balestra, cernie e banchi di barracuda saranno solo alcuni dei vostri compagni di immersione.
La crociera termina con l’esplorazione dell’Umbria, una nave mercantile autoaffondatasi il 10 giugno 1940, giorno in cui l’Italia entrò in guerra. Il relitto giace a poca distanza dal porto, sulle pareti di Wingate reef, ad una profondità massima di 35 m e presenta un carico per la maggior parte composto da materiale bellico, pressoché intatto. Nelle stive si osservano tre Fiat 1100, un numero impressionante di bombe ancora ben impilate, casse di detonatori, spezzoni incendiari, migliaia di tonnellate di cemento e vino in quantità industriali.

Utilizzando questo sito web, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie dal nostro sito. Se vuoi saperne di più, o se vuoi modificare il tuo consenso clicca qui, o utilizza il link "Privacy Policy" in fondo alla pagina, per prendere visione dell' Informativa sul trattamento dei dati personali.

Chiudi