Il meglio del Sudan

4il meglio del sudan

Questo tour è stato pensato per chi vuole avere una visione d’insieme di quello che il Sudan può offrire, con l’idea magari di approfondire le varie rotte in altre crociere. E’ infatti una sintesi dei luoghi migliori del sud e del nord.
In partenza da Port Sudan, si fa rotta a nord per Sanganeb, il primo parco nazionale marino del Sudan che conta più di 120 specie diverse di corallo. Chiamata “l’isola del faro”, è una grande barriera corallina che sul lato sud, tra il mare aperto e a laguna interna, presenta una piattaforma costruita sui coralli intorno alla quale si trovano alcuni edifici e il faro, una torre circolare alta 55m dall’alto della quale si può ammirare il turchese del mare tutto intorno.
Navigando verso sud si ancora protetti nella laguna di Shaab Ambar che offre due splendide immersioni nella punta ovest e sud, dove sia sul plateau che sulla parete verticale sono presenti alcionari giganti. La grande varietà di pesci, specialmente branchi di carangidi e un gruppo stanziale di barracuda arricchiscono di fascino il tempo passato in queste acque.
L’immersione a Shaab Jibna (o Jumna) è sorprendentemente diversa dalle altre. Le sue pareti segnate da crepe e fessure sono decorate da ramificazioni di corallo nero, le grotte intrappolano i raggi del sole per proiettarli sul ricchissimo mondo in miniatura che si annida al loro interno. Il reef triangolare di Jumna è famoso per i frequentissimi incontri con branchi numerosi di squali martello.
La crociera si dirige verso Shaab Rumi dove si visitano la famosissima punta sud e Precontinent II, il luogo in cui Cousteau condusse i suoi esperimenti subacquei. E ‘emozionante poter esplorare le strutture abbandonate alla fine della spedizione che oggi sono completamente ricoperte di coralli e offrono dimora ad ogni specie di pesci, compresi gli squali che sono soliti recarsi nei pressi di quelle che erano le gabbie antisqualo che proteggevano i subacquei di Cousteau durante le loro osservazioni sul fondo del mare.
Al termine della crociera si esplorano due relitti: a Shaab Suedi il “Blue Bell”, un cargo che trasportava un carico di automezzi Toyota. Berline, pick up, furgoncini , giacciono ancora sul fondale aggiungendo ulteriore fascino ad un’immersione che non ne avrebbe bisogno.
Il relitto dell’Umbria al riparo del Wingate Reef. La nave da carico italiana lunga più di 150 metri presenta ancora intatto il suo carico militare (bombe, munizioni, detonatori) risalente alla seconda guerra mondiale, quando, fermato a Port Sudan, l’equipaggio affondò la nave per non permettere che il carico cadesse nelle mani del nemico. Oggi il relitto offre una splendida immersione grazie all’ottima visibilità delle sue acque.

Utilizzando questo sito web, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie dal nostro sito. Se vuoi saperne di più, o se vuoi modificare il tuo consenso clicca qui, o utilizza il link "Privacy Policy" in fondo alla pagina, per prendere visione dell' Informativa sul trattamento dei dati personali.

Chiudi